Feed RSS

Archivi del mese: settembre 2010

Germogli di soia saltati

Inserito il

Contorno veloce, vegano e orientaleggiante, che dà una certa estetica al piatto 😉

Germogli di soia
Acqua
Zucchero
Salsa di soia
Olio (io lo uso di sesamo o di girasole)

Fate bollire l’acqua, scottate i germogli di soia (2/3 minuti nell’acqua sono sufficienti, devono restare un po’ croccantini) e scolateli.
Mettete a scaldare l’olio, quindi aggiungete i germogli, un cucchiaino abbondante di zucchero e salsa di soia a piacere (non troppa!).

Questo il risultato:

Letture di fine estate

Inserito il

Tarquin Hall “Vish Puri e il caso dell’uomo che morì ridendo”

Come previsto, sapevo che critica-critica alla fine mi sarei appassionata alla saga e avrei letto anche il seguito. Questo caso ricorda per ambientazioni il film “Prestige”, perché di stregoneria si parla. Curioso viaggio nella superstizione e nella mafia indiana, guidati sempre dal cicciotto investigatore Vish Puri.

E. L. Doctorow “Homer & Langley”

L’incredibile storia (vera ma romanzata) dei fratelli Collyer. Chi sono i fratelli Collyer? Due uomini newyorkesi vissuti durante la seconda guerra mondiale, famosi per la loro eccentricità, (le)tale da aver dato il nome ad una patologia psichiatrica, quella dell’accumulo compulsivo di oggetti. Vita raccontata da Homer, il fratello cieco, la narrazione è ricca di elementi diversi dalle descrizioni solo visive. Scritto benissimo, è un romanzo che definirei invernale (e perciò letto ad agosto, argh!).

Polpette di ceci (non felafel!)

Inserito il

Continua la serie delle veg-polpette, dovrò fare una serata a tema!

Per una decina di polpette piccole:

Una scatola e mezzo di ceci (400g circa)
3 uova
cumino
pangrattato
olio per friggere
sale

Yogurt con menta tritata da servire con le polpette pronte

Scolate i ceci della scatola intera e metteteli nel recipiente del miniper, quindi versate la mezza scatola non scolata e frullate fino ad ottenere una specie di humus. Versate la specie di humus in una terrina e aggiungete una presa di cumino, un po’ di sale, le uova e tanto pangrattato quanto basta per rendere il composto polpettinabile, ovvero, dovete riuscire a fare delle palline di pasta di ceci. Quando ci sarete riusciti, mettete l’olio a scaldare e fate friggere le polpette.
Fatele asciugare su carta assorbente e servite con yogurt.
Buonissime!