Feed RSS

Archivi del mese: novembre 2009

Classici peperoni ripieni

Inserito il

Peperoni gialli e/o rossi, quanti volete
riso carnaroli
prezzemolo
passata di pomodoro
cipolla tritata
parmigiano grattugiato
dado vegetale bio
olio
sale, pepe

Cominciate preparando i peperoni: sciacquateli e tagliate la calotta (no, non tagliateli a metà, la parte superiore farà da coperto), svuotate il peperone da semini e parti bianche e disponeteli su una teglia da forno in piedi.

Ora preparate un banale risotto al pomodoro: in un pentolino, preparate il brodo vegetale, in un’altra pentola invece scaldate l’olio, fate soffriggere la cipolla, versate la passata di pomodoro e lasciatela qualche secondo, prima che bruci.
Aggiungete il riso (una tazzina e mezza per due peperoni) e fatelo tostare, quindi cominciate a diluire con il brodo, continuando a mescolare per tutti e 18 i minuti.  Mantecate con formaggio grattugiato e pepe.
Una volta pronto il risotto, riempite i peperoni puliti e copriteli con la loro calottina. Aiutandovi con un pennello, condite la pelle dei peperoni con olio d’oliva ed infornate per 45 minuti circa a 180°C.
A 35 minuti, levate le calotte e continuate a far cuocere i peperoni scoperti!

Annunci

“La gente si lamentano” (M. Bianco, P. Perrone)

Inserito il

Tlin-tlooon! Momento pubblicitario:


Come intuirete dal cognome di uno dei due autori, questa pubblicità non è del tutto disinteressata : )

Fra i millemila libri umoristici scritti dall’autore “principale” (non me ne voglia Perrone), questo è fra i più divertenti. La formula è sempre la stessa, raccolta di stravaganze lessicali, errori involontari, assurdità varie… stavolta nei supermercati.

Regalo carino per Natale, adatto anche a chi non è un amante della lettura.

Bravo papà!

Zuppa cremosa di carote

Inserito il

Con le carote si possono fare un casino di ricette, bisogna solo avere pazienza. Io l’altro giorno non ne avevo, per cui ho preparato questa zuppa veloce veloce!

6 carote
2 patate non grandi
brodo vegetale (ormai sapete quale preferisco)
yogurt magro
prezzemolo tritato
sale, pepe
cipolla tritata
1 spicchio d’aglio
olio d’oliva

Tagliate a dadini le carote e le patate.
In un pentolino fate scaldare l’acqua e aggiungete il dado per il brodo vegetale.
In una pentola invece mettete a scaldare l’olio, fate soffriggere la cipolla tritata e dopo poco, lo spicchio d’aglio schiacciato.
Unite le carote e le patate tagliate a cubetti, fate rosolare qualche minuto salando e pepando, quindi aggiungete il brodo: dalla quantità di brodo aggiunto dipende il grado di “cremosità” della zuppa, per cui non esagerate, né troppo, né troppo poco! Il brodo serve anche ad ammorbidire patate e carote, gran parte evaporerà.
Una volta aggiunto il brodo, coprite la zuppa e girate ogni tanto. Dopo circa 10/15 minuti travasate il tutto nel recipiente del minipimer e frullatelo.
Ri-riversate la zuppa nella pentola, tenete la fiamma bassa e concludete aggiungendo il prezzemolo tritato e qualche cucchiaio di yogurt (o panna da cucina, per esagerare).

Pasta blu: zola e mirtilli

Inserito il

Pasta
Burro (una noce di)
Gorgonzola
Mirtilli
Un goccio di grappa
Zucchero

Mentre mettete l’acqua per la pasta e la buttate, in una padella antiaderente fate sciogliere una noce di burro. Aggiungete il gorgonzola tagliato a tocchetti e fatelo sciogliere, versando un goccino di grappa. Quando il formaggio sarà quasi completamente fuso versate in padella i mirtilli lavati e mescolate spiaccicandoli un po’: vi risulterà una salsa color indaco!
Quando la pasta è pronta e scolata, conditela con la salsa e servite, magari con qualche mirtillo intero per decorare.

In realtà il sapore non è molto diverso dalla tradizionale pasta al gorgonzola: bisogna ammettere che però così fa molta più scena.

Muffin agli spinaci

Inserito il

Finalmente dei muffin salati che non mi vengano troppo duri! Sono felicissima!

P1000720

Per 9 muffins:

250g di spinaci surgelati a tocchi
8 cucchiai di olio di girasole
cipolla tritata
1 spicchio d’aglio schiacciato
280g di farina 00
mezza bustina di lievito (ovviamente non vanigliato!)
noce moscata da grattuggiare al momento (non fate i pigri a comprare quella già in polvere, eddai)
sale, pepe
2 uova
250ml di yogurt magro

Fate bollire dell’acqua salata in una pentola e buttateci gli spinaci. Quando non saranno più ghiacciolati, scolateli.
Scaldate 2 cucchiai d’olio (sì, di girasole: quello d’oliva lascia troppo l’aroma) in una padella e fate rosolare la cipolla, quindi aggiungete l’aglio e gli spinaci. Fate soffriggere qualche istante e spegnete il fuoco.

In una terrina capiente, versate la farina, il lievito, la noce moscata (dosi generose se siete fan, e poi con gli spiaci sta così bene), un po’ di sale e pepe.
In un’altra terrina sbattete le due uova, aggiungete lo yogurt e le rimanenti 6 cucchiaiate d’olio, mescolate.
Versate il composto liquido nella terrina con la farina e amalgamate, aggiungendo a questo punto anche gli spinaci (ma non siate bastardi, eliminate prima lo spicchio d’aglio!)

Versate negli stampini (se sono d’alluminio, ungeteli prima con burro) e infornate a 200° per 20 minuti.

Guardate che bellini! Come sono fiera
P1000721

Zuppa/crema di funghi

Inserito il

Ho trovato in freezer dei gambi di funghi porcini che avevo preso tempo fa (ricordate il risotto?), e visto che non avevo tempo a sufficienza per mettermi a fare un risotto, ho provato a fare questa zuppa che secondo me si può migliorare. Anche così, devo dire che è piaciuta.

P1000719

Funghi tritati
Brodo vegetale (sì, quello bio è meno cancerogeno)
500ml circa di latte di soya (non so come venga con quello di riso, probabilmente solo meno densa: fatemi sapere)
Olio d’oliva
Cipolle tritate
50g di farina
sale, pepe, noce moscata

Preparate il brodo in un pentolino piccolo (ne servirà poco)In una pentola scaldate l’olio e fate soffriggere la cipolla tritata finemente, quindi aggiungete i funghi, il sale, il pepe, la noce moscata e lasciate scaldare per qualche minuto.
Continuando a rimestare, versate sui funghi la farina e, lentamente, il latte. In questa besciamella, per evitare che resti troppo densa, versate qualche mestolo di brodo finché non diventa della consistenza desiderata.
Se non vi piace che nella zuppa ci siano dei tocchi di fungo, passate al minipimer la zuppa, altrimenti servitevela e buon appetito!

Il mio Photoblog

Inserito il

Vi lascio per questo weekend con una novità: il mio primo photoblog!

www.photoblog.com/bleandherlumix

Fondamentalmente troverete le stesse foto che posto qui ma più grandi e definite.

…e qualche pic dei miei viaggi. Spero vi piacerà!

Buon finesettimana : *