Feed RSS

Archivi tag: zafferano

Panini allo zafferano

Inserito il

Mi è stato regalato “I love cooking… pane”, una di quelle scatole giganti con il kit apposito per cucinare. E’ bellissimo, ho iniziato a fare dei bei panini in casa! Questa è una delle ricette riportate sul libretto incluso.
(Mi dispiace che in foto sembrino verdognoli, vi garantisco che sono carini, buoni e gialli!)

 

 

 

 

Per una dozzina di panini:
500g di farina (00, Manitoba o di grano duro)
200g di latte
75g di burro
25g di lievito di birra fresco
30g d’acqua
sale
una bustina di zafferano

Su un piano di lavoro o in una grande terrina versate la farina, sbriciolate il più possibile il lievito amalgamandolo. Quindi aggiungete il latte, il burro a tocchetti e, sempre impastando, l’acqua e lo zafferano. Solo per ultimo il sale!
Quando l’impasto sarà elastico e formerà una bella palla giallina, coprite con un panno inumidito e lasciate lievitare in un luogo tiepido (il forno spento usato qualche ora prima va bene, dev’essere però tiepido, non caldo!).
Dopo almeno 45 minuti, riprendete la pasta e formate delle pallette, disponendole già sulla carta da forno (e quindi sulla teglia). Lasciate rilievitare così per almeno 75 minuti.
Trascorso questo tempo, fate cuocere i panini per 20 minuti a 180°. Dopo 10 minuti di cottura, aprite il forno solo per far uscire l’umidità in eccesso (così c’è scritto).

Devo provare a farli anche con i semi di papavero e con le noci!

Annunci

Pasta avocado, zafferano e zucchine

Inserito il

Pasta (io ho usato spaghetti)
Un avocado maturo
Una zucchina grande (o tante piccole con fiori)
Peperoncino (quelli Cannamela vanno bene)
Una bustina di zafferano
Olio, sale, poco succo di limone

Mentre preparate la pasta…
Fate bollire un po’ d’acqua (un bicchiere) e scioglietevi lo zafferano – in alternativa potete prendere qualche mestolata dell’acqua di cottura della pasta e fare la stessa cosa in una ciotolina.
Sbucciate l’avocado, privatelo del nocciolo, tagliatelo grossolanamente e buttatelo nel mixer con qualche goccia di limone, il peperoncino, e l’acqua zafferanata. Frullate.
Dopo aver lavato le zucchine, tagliatele a striscioline o à la julienne e fatele ammorbidire in olio caldo in padella, salandole.
Nella terrina in cui servirete la pasta, versate il mix di avocado, le zucchine e un mestolo d’acqua di cottura della pasta, mescolate velocemente.
Aggiungete la pasta scolata e servite!

Sformatini allo zafferano

Inserito il

Altra ricetta da mamma: la differenza è che lei sapeva usare la pentola a pressione, IO NO!
Quindi i miei sformatini sono venuti buonissimi, giallissimi… ma una volta usciti dal forno si sono un po’ depressi, tipo soufflé sgonfi. Però buonissimi e giallissimi, per cui se come me siete intimoriti dalla pentola a pressione, fregatevene e optate per il forno.

80g di farina OO
40g circa di parmigiano grattugiato
60g di burro
0,5L di latte
2 bustine di zafferano
Noce moscata, sale, pepe
4 uova

Fate una bechamelle facendo sciogliere il burro in un pentolino, unite la farina, abbassate la fiamma, mescolate fin quando non si forma una pasta e quindi poco a poco versate il latte. Quando la besciamella è omogenea, aggiungete lo zafferano continuando a rimestare.
Spegnete il fuoco, aggiustate di sale, pepe e noce moscata, aggiungete il formaggio e i 4 tuorli.
A parte, montate a neve i 4 albumi e versateli nel composto mescolando lentamente. Versate negli stampini imburrati (vanno bene quelli per le mini-quiches o per i muffins) stando attenti a non riempirli troppo: durante la cottura gli sformatini si gonfieranno.

Ora: se siete capaci di usare la pentola a pressione, riempitela con poca acqua e mettete gli stampini nel cestello dentro la pentola. Dopo il fischio, abbassate il fuoco e fate cuocere per altri 5 minuti. Se invece siete come me, mettete gli sformatini in forno ventilato a 150°C per una ventina di minuti.
Prima di sformarli, lasciateli raffreddare.

Volendo, potete fare anche un’unico sformato (questo va cotto in forno anche per chi è esperto di pentole a pressione: forno normale, 150°C) ma ricordatevi di non riempire troppo lo stampo.

Pasta allo zafferano

Inserito il

Pasta corta (io ho usato le farfalle)
Zafferano
cipolla tritata
Semi di papavero
Panna da cucina o fresca
Un tuorlo (da separare dall’albume con un magnifico separatore a forma di gallina come questo nella foto!)
eggsep

Le farfalle allo zafferano sono fra quei piatti che trovavo ogni tanto a casa per pranzo dopo scuola. Ecco, non sono venute proprio uguali a quelle di mia mamma: queste sono più pesanti! E quindi il popolo maschile apprezzerà di più.

Quando avete buttato la pasta, fate soffriggere in olio d’oliva la cipolla tritata e abbassando molto la fiamma, aggiungete un po’ di panna, il tuorlo e una bustina di zafferano.
Quando avete scolato la pasta, versatela in padella con la salsina gialla, girate e servite cospargendo di semi di papavero (che non servono molto, ma il nero sul giallo è così chic!).

pasta zafferano