Feed RSS

Archivi del mese: ottobre 2013

Confettura di prugne

Inserito il

Che cosa si fa in un pomeriggio di convalescenza a casa quando fuori piove e si ha un cestino di frutta che si sa che non mangerete mai da sole? Una conserva, naturalmente!
I barattolini homemade danno una soddisfazione… Per fare questa marmellata non vi servirà nemmeno il Fruttapec.

1kg di prugne
1kg di zucchero
il succo di mezzo limone

…e come per ogni confettura, tanta pazienza!
Denocciolate le prugne tagliandole grossolanamente, quindi mettetele in una pentola capiente dai bordi alti. Aggiungete il succo di limone e lo zucchero e accendete il fuoco a fiamma media, rimestando. Quando le prugne si iniziano a disfare, abbassate la fiamma e lasciate a cuocere: le prugne dovranno disfarsi e la marmellata dovrà raggiungere la consistenza desiderata (fate la prova con una goccia su un piatto: se fatica a scivolare, è densa!).
Noterete che non ho usato il passaverdura (non ce l’ho!). Se la frutta non si disfa, date una veloce passata col minipimer: il risultato sarà buono ugualmente.

2013-10-15 10.58.58-2

 

Pizza!

Inserito il

Ecco la mia pizza!
Che dire “mia” è un po’ improprio… diciamo che questa è la ricetta rivisitata (come al solito!) di quella che ho imparato a un corso al Teatro7. In periodo di telefilm/NBA/NFL è molto gettonata qui a casa. Viene molto croccante ed è buonissima!

Le dosi sono per riempire una teglia da forno casalinga, quindi più o meno per 4/5 persone.

500g di farina (00 o Manitoba)
25g di lievito in panetto
300g di acqua calda
20g d’olio evo
Un cucchiaino di sale

Per condire, a piacere:
Passata di pomodoro
Olio evo, sale
Mozzarelle

In una terrina o su un piano versate la farina e spezzettatevi il lievito, quindi unite a poco a poco l’acqua e quindi il sale. Impastate bene e prima di formare una grossolana “palla”, aggiungete anche l’olio. Coprite con un panno e lasciate a lievitare per almeno 45 minuti.
Nel frattempo preparate il condimento condendo la passata con olio e sale e tagliando la mozzarella a cubetti.
Rivestite la teglia con della carta da forno e ungetela, quindi stendete la pasta con le mani e lasciatela lievitare così per altri 45 minuti.
Accendete il forno a 250°.
Trascorso il tempo di lievitazione, condite la pizza solo con la passata e cuocetela a 230° per circa 20 minuti. Quando mancano 3 minuti alla fine della cottura, aggiungete la mozzarella.
Buona serata! 😉

992740_10202207808942265_981920671_n
(Ok, la foto è bruttina, ma vi assicuro che la pizza è molto buona!)