Feed RSS

Archivi tag: lattoveg

Pizza!

Inserito il

Ecco la mia pizza!
Che dire “mia” è un po’ improprio… diciamo che questa è la ricetta rivisitata (come al solito!) di quella che ho imparato a un corso al Teatro7. In periodo di telefilm/NBA/NFL è molto gettonata qui a casa. Viene molto croccante ed è buonissima!

Le dosi sono per riempire una teglia da forno casalinga, quindi più o meno per 4/5 persone.

500g di farina (00 o Manitoba)
25g di lievito in panetto
300g di acqua calda
20g d’olio evo
Un cucchiaino di sale

Per condire, a piacere:
Passata di pomodoro
Olio evo, sale
Mozzarelle

In una terrina o su un piano versate la farina e spezzettatevi il lievito, quindi unite a poco a poco l’acqua e quindi il sale. Impastate bene e prima di formare una grossolana “palla”, aggiungete anche l’olio. Coprite con un panno e lasciate a lievitare per almeno 45 minuti.
Nel frattempo preparate il condimento condendo la passata con olio e sale e tagliando la mozzarella a cubetti.
Rivestite la teglia con della carta da forno e ungetela, quindi stendete la pasta con le mani e lasciatela lievitare così per altri 45 minuti.
Accendete il forno a 250°.
Trascorso il tempo di lievitazione, condite la pizza solo con la passata e cuocetela a 230° per circa 20 minuti. Quando mancano 3 minuti alla fine della cottura, aggiungete la mozzarella.
Buona serata! 😉

992740_10202207808942265_981920671_n
(Ok, la foto è bruttina, ma vi assicuro che la pizza è molto buona!)

Sformato di mele e porri

Inserito il

Ecco una ricetta velocissima creata per fare spazio in frigo in vista dei pranzi pasquali!
Ha un sapore molto delicato ed è anche veganizzabile. Vediamo come!

Per 2 persone:
2 porri
1 mela golden
Olio evo, una noce di burro
Latte di soia q.b.
4 cucchiai di farina
Sale, pepe bianco
Pinoli o mandorle

Sbucciate la mela e privatela del torsolo e pulite i porri. Tagliate entrambi a rondelle sottili.
In una padella dai bordi alti, fate scaldare la noce di burro e l’olio, quindi versate i porri e le mele a fettine, salate e lasciate che si ammorbidiscano un po’. Spolverate con la farina e, proprio come se voleste fare una besciamella, aggiungete il latte a filo continuando a rimestare.
Io vi consiglio di provare con mezzo bicchiere al massimo per volta perché dovendo essere infornato, non vogliamo una cosa troppo liquida! Aggiungete anche il pepe bianco.
Una volta raggiunta la consistenza desiderata, versate il composto besciamelloso in una pirofila da forno e coprite con i pinoli o con le mandorle (quelle affettate sottili) e infornate a 180° per 10 minuti.

porrimele

Per veganizzare la ricetta è sufficiente non usare il burro ma solo l’olio d’oliva! 🙂
Prima o poi metterò delle foto migliori, prometto!

Zuppetta di melone e stracciatella

Inserito il

La ricetta originale di Gino Fantini è un po’ diversa e prevede anche dei gamberi.
Molto estiva e molto molto nutriente: vedrete che con queste dosi vi escono 4 ciotoline di zuppa. Ottima anche come antipasto nei bicchierini!

Dosi per 4 persone:
800g di polpa di melone maturo e profumato
300g di stracciatella di bufala
Rosmarino e/o alloro
olio evo, sale

Tagliate la polpa a pezzi e frullatela con olio e sale. Con un cucchiaio distribuite nelle ciotole la porzione di stracciatella e decorate con le foglie aromatiche.
Già fatto!!!

Besciamella agli agrumi

Inserito il

Ricetta che avevo letto di sfuggita al supermercato, non è pertanto l’originale. Ma è venuta molto molto bene!

50g di burro
50 g di farina 00
2 arance
una tazza abbondante di brodo vegetale
sale, timo

Grattugiate la scorza delle arance e unitela alla farina che avrete pesato. Spremete quindi le arance e tenete il succo a portata di mano.
A parte, preparate un brodo vegetale e tenetelo caldo.
In una pentola fate sciogliere il burro tenendo la fiamma bassa e, proprio come per la besciamella normale, una volta sciolto il burro aggiungete un po’ di farina per volta, sempre rimestando. Quando avrete versato tutta la farina e avrete così ottenuto una pappetta, versate a piccole dosi la spremuta d’arancia, mescolando per far sì che venga assorbita. Una volta finita la spremuta, continuate a diluire con il brodo fino a raggiungere la densità desiderata.
A fuoco spento aggiungete un po’ di timo et voilà!

Ottima sia come condimento per pesce e verdure sia per pasta, riso, orzo… è molto colorata (mi spiace per la foto!) e molto buona, farà una gran scena!

Minestra di riso con porri e patate

Inserito il

Spudoratamente copiata da GialloZafferano, ovviamente con qualche micro modifica.

Sotto la ciotola c’è una tovaglietta bellissima ricevuta in regalo a Natale e di fianco potete notare un panino allo zafferano!

Per 2 persone:
1 tazzina (da caffè) e mezza di riso parboiled
1 dado vegetale bio
Burro o olio evo
200g di patate
230g di porri
prezzemolo, noce moscata, sale
cipolla tritata

In un pentolino mettete a bollire l’acqua per preparare il brodo, intanto tagliate i porri a rondelle e le patate a fettine molto sottili.
Fate scaldare in una pentola l’olio (o il burro) e fatevi rosolare la cipolla (o lo scalogno) con il prezzemolo. Aggiungete le verdure tagliate e salate, facendole insaporire rigirandole – aggiungete anche una spolverata di noce moscata. Quindi versate il brodo caldissimo nella pentola con le verdure e riportate a ebollizione. Buttate il riso e dopo 18/20 minuti la minestra sarà pronta!

N.B.: Una variante più dietetica è quella di sostituire all’olio per il soffritto, il vino bianco: verrà benissimo lo stesso!

Panini allo zafferano

Inserito il

Mi è stato regalato “I love cooking… pane”, una di quelle scatole giganti con il kit apposito per cucinare. E’ bellissimo, ho iniziato a fare dei bei panini in casa! Questa è una delle ricette riportate sul libretto incluso.
(Mi dispiace che in foto sembrino verdognoli, vi garantisco che sono carini, buoni e gialli!)

 

 

 

 

Per una dozzina di panini:
500g di farina (00, Manitoba o di grano duro)
200g di latte
75g di burro
25g di lievito di birra fresco
30g d’acqua
sale
una bustina di zafferano

Su un piano di lavoro o in una grande terrina versate la farina, sbriciolate il più possibile il lievito amalgamandolo. Quindi aggiungete il latte, il burro a tocchetti e, sempre impastando, l’acqua e lo zafferano. Solo per ultimo il sale!
Quando l’impasto sarà elastico e formerà una bella palla giallina, coprite con un panno inumidito e lasciate lievitare in un luogo tiepido (il forno spento usato qualche ora prima va bene, dev’essere però tiepido, non caldo!).
Dopo almeno 45 minuti, riprendete la pasta e formate delle pallette, disponendole già sulla carta da forno (e quindi sulla teglia). Lasciate rilievitare così per almeno 75 minuti.
Trascorso questo tempo, fate cuocere i panini per 20 minuti a 180°. Dopo 10 minuti di cottura, aprite il forno solo per far uscire l’umidità in eccesso (così c’è scritto).

Devo provare a farli anche con i semi di papavero e con le noci!

Finta parmigiana / Timballo di melanzane e pomodori

Inserito il

Questa può essere considerata una versione light della parmigiana se aggiungete i formaggi. In ogni caso è un piatto che si presenta bene e può essere una ricetta veloce veloce se avete delle melanzane grigliate che sono avanzate! E’ una ricetta che ho trovato su una rivista e che, come sempre, ho riadattato.

(versione vegana)

Dosi per due:
Una melanzana
Un bicchiere di passata di pomodoro
Basilico, origano, timo
Olio evo, sale
(Se volete aggiungere i formaggi: mozzarella, parmigiano)

Tagliate la melanzana a rondelle e fatela grigliare.
Mentre aspettate che la melanzana grigliata si raffreddi, preparate “il puccino” d’olio: in una ciotolina versate olio a piacere, un pizzico di timo, di origano e qualche fogliolina di basilico. Lasciate così che l’olio si insaporisca.
Accendete il forno a 210° o se siete fortunati possessori di un forno con grill, usatelo.
In una teglia cominciamo a formare i timballini: una rondella, un cucchiaio di passata, una rondella e così via, finendo con la melanzana. Se volete aggiungere i formaggi, mettete una fettina di mozzarella con mezzo cucchiaino di parmigiano ogni 2 strati, in modo da non bagnare troppo la pila di melanzane che potrebbe disfarsi. Il top è di mozzarella, in questo caso.
Infornate per 7/10 minuti.
Prima di servire, versate un po’ dell’olio aromatizzato sui timballi, se volete potete decorare come ho fatto io con le foglioline di basilico (home-made!).

 (versione lattoveg)