Feed RSS

Archivi tag: antipasti

Limoni ripieni spoonfood (perché con le fingers è un po’ difficile)

Inserito il

Non volendo fare i banali pomodori ripieni, cercando su internet ho trovato questa ricetta. Riadattata leggermente, è davvero un gran successo per la sua semplicità e per la presentazione insolita.

Per 4 persone:
4 limoni
2 uova
180g tonno in scatola
Capperi
Erba cipollina, prezzemolo
Olive nere denocciolate
Maionese (un cucchiaio abbondante)

Tagliate un’estremità del limone in modo che stia in piedi, quindi togliete la calotta dell’agrume e armandovi di cucchiaino e tanta pazienza, cominciate a svuotare il limone. Sul fondo state attenti a non forare!
Fate rassodare le uova, sgusciatele e sbriciolandole grossolanamente con le mani, buttatele nel solito recipiente del minipimer insieme al tonno, le olive, la maionese, le erbe. Frullate quanto basta ad amalgamare bene gli ingredienti senza che risulti tutto troppo liquido.
Con il cucchiaino procedete a riempire i limoni ed ecco fatto!

Frittelline alle erbe

Inserito il

Veramente una ricetta stupidissima che però si fa in un attimo e le frittelline agli aperitivi sonoccosìccarine!

125g di farina 00
2 uova
1/2 bicchiere di latte di soya
Erba cipollina, prezzemolo, menta, basilico… tritati
Olio per friggere

In una terrina sbattete le uova e aggiungete il latte, quindi la farina e mescolate. Quando avrete amalgamato bene gli ingredienti aggiungete le erbe tritate e mescolate.
In una padella fate scaldare due dita d’olio. Versate delle cucchiaiate di composto nell’olio caldo, in modo che vengano dei bei dischetti. Quando un lato è cotto girate, quindi fate scolare su carta assorbente.
Sono ottime servite con del formaggio, anche molto saporito come il pecorino o il gorgonzola.

Fingerfood improvvisato [avocado e mela verde]

Inserito il

Questo fingerfood è un po’ scemotto: avevo una delle mie serate gourmet e volevo preparare il guacamole come aperitivo, solo che poi mi sono resa conto di non avere né pane né nachos!
Quindi fuori i bicchierini magici ed ecco cosa ho tirato fuori:


Avocados maturi
Mele verdi
Succo di limone
peperoncino in polvere
sale, olio evo

Schiacciate l’avocado con le mani e mettetelo in una terrina o in un mortaio con una spruzzata di succo di limone e un po’ d’olio (poco! Semmai diluite poi). Pestatelo con una forchetta o un “coso” del mortaio fino ad avere una cremina, quindi mettete sale e peperoncino a piacere e versate la salsa nei bicchierini.
Tagliate la mela verde a metà e potete decidere come decorare il vostro bicchierino: io ho fatto delle palline di mela verde, starebbero bene anche dei cubetti.
Vegano e sofisticato!

Mezzelune di spinaci

Inserito il

Per 20 salatini circa:

3 rotoli di pasta brisé
2 tocchi di spinaci surgelati
100g di feta
2 uova sbattute
2 cucchiai di olive nere denocciolate
Qualche foglia di rosmarino fresco
Mezzo spicchio d’aglio
2 cucchiai di pistacchi sgusciati

Fate bollire gli spinaci in poca acqua salata, scolateli e versatli nel contenitore del mixer. Aggiungete le olive, i pistacchi, il rosmarino, l’aglio e il feta sbriciolato, quindi frullate. Quando siete a buon punto, aggiungete un uovo sbattuto e finite di frullare.
Stendete la pasta brisé e ricavate dei dischi del diametro di circa 8-10cm (io ho usato una ciotolina per farli). In ogni dischetto versate un cucchiaio scarso del composto di spinaci e piegatelo a metà per chiuderlo, pizzicando i bordi con le dita.
Una volta riempiti tutti i dischetti, poggiateli su una teglia rivestita di carta da forno e spennellateli con l’uovo sbattuto rimasto.
Infornate a 180° per 18 minuti e serviteli!

La versione semplice del Guacamole

Inserito il

Fare la salsa guacamole è di per sé già semplice. Questa ricetta è la “versione semplice” nel senso che riuscite a prepararla con ingredienti che normalmente si hanno in casa. Riporto sotto anche la ricetta originale che mi aveva dato un’amica messicana.

Un avocado
Pomodorini
Cipolla tritata
Mezzo spicchio d’aglio piccolo
Peperoncino (secco piccino, quelli Cannamela, per intenderci)
Un cucchiaino di succo di limone o una spruzzata
Sale

Tagliate i pomodorini e tritate l’aglio, quindi mettete tutto in una terrina con un po’ di peperoncino e di cipolla tritata.
Sbucciate l’avocado e aiutandovi con uno schiacciapatate (o spiaccicandolo con una forchetta se è ben maturo), spremetelo nella terrina con gli altri ingredienti. Aggiungete il succo di limone e servite!


La differenza con il guacamole vero sta negli ingredienti, che ho sostituito. Quelli orginali sarebbero:
Mezzo peperoncino jalapeno
Un cucchiaino di succo di lime

…ma non so quanti di voi tengano lime e jalapenos in quantità!

CURIOSITA’: la prima volta che ho fatto il guacamole con quest’amica, mi era stato insegnato che la salsa va servita con il seme dell’avocado in mezzo: sembra che così, i preparati con avocado si anneriscano di meno. Ed è vero!

Mini croissant salati

Inserito il

Un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
Un uovo sbattuto
Sale

Stendete la pasta sfoglia e tagliate i triangolini per i croissant (come si fa? Iniziate a tagliare 3 striscie in orizzontale, quindi una verticale nel mezzo. Dovreste avere 6 rettangoli. Ora tagliateli da angolo ad angolo, come se voleste disegnare la bandiera inglese.).

CON COSA RIEMPIRLI?

Vi dò qualche opzione:
– tocchetti di mozzarella (un cubetto per croissant);
– tocchetto di mozzarella e un cucchiaino di passata di pomodoro;
– le salsine che ci sono sempre nei cesti natalizi e che la maggior parte della gente non usa mai (funghi, trevigiana, carciofi…);
ricotta e limone: prendete un po’ di ricotta e unitevi la scorza di limone, un po’ di succo, qualche puntina di timo e un filo d’olio;
pistacchi: poca ricotta con Philadelphia light e pistacchi tritati;

…e poi avete capito, date libero sfogo alla vostra fantasia.
Spalmate una piccola parte di ripieno alla base del triangolino e arrotolatelo a formare un piccolo cornetto. Spennellate i mini croissant con l’uovo sbattuto e spolverateli con sale fino.
Infornate per un quarto d’ora a 180°C.

Gran figura agli aperitivi! Ma anche insieme al pane.

Spritz al cucchiaio [fingerfood aspic spritz]

Inserito il

Altrimenti chiamata “una delle tue boiate”, è una ricettina utile per aperitivi e antipasti. Fa la sua figura!

Per 4 bicchierini circa:
50 ml di Aperol o Campari
100 ml Prosecco
Mezzo cucchiaino di agar agar (si trova nei negozi bio, è un addensante insapore. Fu alga.)
100 ml circa d’acqua frizzante

In un pentolino, sciogliete l’agar agar in poca acqua fredda, allungate con la rimanente fin quando non è completamente sciolto.  Portate a ebollizione per mezzo minuto.
Spegnete il fuoco e velocemente, mescolando, aggiungete il Campari/Aperol e il prosecco.
Versate nei bicchierini (io ho usato dei portalumini nuovi che mi avevano regalato, quelli nella foto. La misura è quella adatta al fingerfood!), lasciate raffreddare per almeno 10 minuti e quindi, coprendo con della pellicola, fateli riposare in frigo per più di 6 ore.

Ecco che bellini: