Feed RSS

Archivi tag: ovolattoveg

Tarte Tatin salata alle pere

Inserito il

Ricetta che una mia zia (la stessa dei peperoncini ripieni!) ha fatto per una cena a tema “arte”: questa era una torta Depero! 

Image

4 pere
Un rotolo di pasta brisé
Formaggi vari (feta, pecorino…)
Rosmarino
Curcuma o zafferano facoltativi

Sbucciate le pere e tagliatele a spicchi non troppo sottili, quindi mettete le fettine in una padella con un po’ d’acqua, una presa di sale, il rosmarino e, se volete dare un po’ di colore alle pere, curcuma o zafferano.
Lasciate ammorbidire le pere senza che si disfino, quindi lasciatele raffreddare.
Nel frattempo ungete una tortiera (meglio quelle di alluminio o quelle a cerniera, la tatin poi va voltata!).
Disponete gli spicchi di pera a raggiera sul fondo della teglia, quindi spolverate coi formaggi grattugiati e coprite con la pasta brisé avendo cura di rimboccare i bordi e bucherellarla.
Infornate per 25 minuti a 180°. Una volta cotta aspettate qualche istante e poi capovolgete la tatin. Et voilà!

Panini all’anice

Inserito il

Per circa 10/12 panini, tipo scones:

500g di farina
100g di burro
2 uova
100g di zucchero
Anice Varnelli o 15g di semi di anice
25g di lievito di birra
1/2 bicchiere di latte

Scaldate il latte senza farlo bollire, scioglietevi un cucchiaino dello zucchero e quindi il panetto di lievito.
Aggiungete 100g della farina, mescolate, coprite e lasciate lievitare per un’ora circa.

Fate una fontana con la farina rimasta, le uova e il burro ammorbidito, impastate versando poco anice per volta, giusto per rendere il composto più elastico. Aggiungete alla fine il composto lievitato e formate una palla che lascerete lievitare per 2 ore e mezza/3 ore.
Trascorso questo tempo, stendete la pasta e lasciatela lievitare ancora un po’ (30min).

Formate delle pallette che poggerete sulla teglia rivestita di carta da forno, quindi infornate a 180° per 20 minuti.

focaccine

N.B.: La versione “ufficiale” della ricetta la trovate qui!

Muffin di banane e cocco

Inserito il

E dopo un lungo, lunghissimo periodo di assenza, rieccomi con una ricetta facilissima e una foto un po’ bruttina!
Quest’anno aggiornerò più spesso, prometto!

Per 10/12 muffins:

muffinbanane

250g di farina
60g di farina di cocco
2 banane
100g di zucchero di canna
60g di burro fuso
2 uova
1 bustina di lievito vanigliato
1/2 bicchiere di latte di soya

Ponete in un frullatore le banane tagliate a rondelle, il latte e il burro fuso. Frullate e versate in una terrina con le uova sbattute.
In un’altra terrina mescolate le farine, il lievito e lo zucchero, quindi versate anche il frullato di banana e amalgamate bene.
Riempiti gli stampini imburrati e infornate a 180° per 20 minuti.

Ottimi per la colazione!

Frittelline alle erbe

Inserito il

Veramente una ricetta stupidissima che però si fa in un attimo e le frittelline agli aperitivi sonoccosìccarine!

125g di farina 00
2 uova
1/2 bicchiere di latte di soya
Erba cipollina, prezzemolo, menta, basilico… tritati
Olio per friggere

In una terrina sbattete le uova e aggiungete il latte, quindi la farina e mescolate. Quando avrete amalgamato bene gli ingredienti aggiungete le erbe tritate e mescolate.
In una padella fate scaldare due dita d’olio. Versate delle cucchiaiate di composto nell’olio caldo, in modo che vengano dei bei dischetti. Quando un lato è cotto girate, quindi fate scolare su carta assorbente.
Sono ottime servite con del formaggio, anche molto saporito come il pecorino o il gorgonzola.

NY Cheesecake

Inserito il


Mi dicono che la New York Cheesecake sia quella che ha il formaggio cotto: se è vero, anche la mia ricetta è newyorkese, altrimenti sappiate che è comunque una buona torta!

Per circa 4 persone:

(Per la base)
200g di farina 00
150g di burro
3 uova
1 limone

(Per il ripieno)
150g di Philadelphia o simile
150g di ricotta fresca
200g di yogurt magro
130g di zucchero
3 uova
1 cucchiaio di farina (e uno di fecola se necessario)

Ribes, mirtilli, lamponi

Fate ammorbidire il burro a temperatura ambiente e mettete dell’acqua a bollire per far rassodare le uova.
Su un piano versate la farina e il burro a pezzetti, quindi aggiungete un po’ di scorza di limone (non troppa!), lo zucchero e i tuorli sodi delle uova, sbriciolati. Impastate tutto fino a formare una palletta, che incellofanerete (?!) e riporrete in frigo per un’ora (non nella parte più fredda!).
Dopo un’ora circa accendete il forno a 190°C, infarinate un mattarello, il ripiano e quindi stendete per bene la pasta (non si stende? Niente paura, usate il metodo for starters: appiattite la palla di pasta con le mani direttamente nella teglia in cui infornerete la torta. Ricordatevi di fare bene i bordi!), quindi foderate la tortiera precedentemente imburrata e infarinata. Io vi consiglio di usare una delle tortiere con l’apertura a zip, perché tirare fuori una cheesecake dagli stampi in silicone è un casino!
Bucherellate la pasta nella tortiera coi rebbi di una forchetta (anche sui lati) e infornate per 10/15 minuti.
Nel frattempo, munitevi di terrina e prepariamo il ripieno. Versate nella terrina la ricotta, il formaggio, lo yogurt, lo zucchero, la farina, una spruzzata di succo di limone. Se mescolando vi sembra tutto troppo liquido, azzardate con un cucchiaio di fecola, a cottura ultimata sarà perfetto comunque.
Versate il composto sulla base cotta che nel frattempo avrete fatto intiepidire, livellate e infornate a 180° per circa 45 minuti.
Per decorare potete o coprire con i frutti di bosco come ho fatto io o sbizzarrirvi con zucchero a velo, foglioline di menta e frutti di bosco. Io avevo poco tempo!

Polpette di melanzane

Inserito il

Finalmente qualcuno mi ha dato una valida ricetta per farle! Grazie Anna!

Per due persone normoaffamate:
4 uova
1 melanzana
Olio per friggere
prezzemolo tritato
sale, pepe
formaggio grattugiato (io ho usato pecorino)
pangrattato

Dopo averla lavata, tagliate la melanzana a dadini e mettetela in una padella, coprite con acqua salata bollente e lasciate che la verdura diventi morbida. Scolate la melanzana schiacciandola un po’ nel colapasta in modo che perda per bene l’acqua e lasciate intiepidire.
Versate la melanzana in una terrina, aggiustate di sapore con sale e pepe, aggiungete il prezzemolo, due uova sbattute, due cucchiai colmi di formaggio e sufficiente pangrattato a dare la giusta consistenza – dovete essere in grado di fare delle pallette. In padella fate scaldare l’olio.
Formate le pallette, fatele rotolare nelle altre due uova sbattute, nel pangrattato e quindi tuffatele nell’olio. Quando sono belle abbronzate, poggiatele su carta assorbente e servite.

Una salsa che secondo me potete fare e ci sta bene è una raita (yogurt magro, pomodorini, cetrioli e ginger – frullate le verdure e mescolate allo yogurt).

Crostata di mele e marmellata di fichi

Inserito il

Temendo che la marmellata di fichi biologica rigorosamente barattata su Zerorelativo facesse una brutta fine, ho deciso di finire un barattolino cominciato facendo una crostata. Era un sacco di tempo che non ne facevo una! Ecco la ricetta:

Pasta frolla (2 rotoli se la comprate già pronta);
Marmellata di fichi bio
1 mela golden

Per preparare la pasta frolla (che dà un sacco di soddisfazione) procuratevi:
250g di farina 00
150g di zucchero
2 tuorli
un cucchiaino di scorza di limone
una presa di sale
125g di burro morbido a temperatura ambiente

In una terrina o, se siete bravi, su un ripiano, versate la farina, lo zucchero, la scorza di limone e il pizzico di sale. Aggiungete i tuorli leggermente sbattuti e il burro ammorbidito (io lo tiro fuori dal frigo, lo riduco a cubetti e lo lascio  in  cucina illuminato dal sole qualche minuto) e con le mani impastate.
Infarinate a questo punto il ripiano e il mattarello e stendete la pasta. Se vedete che si sbriciola troppo non disperate: aggiungete dell’acqua fredda o pochissimo albume e ricominciate. O se no potete direttamente stendere la pasta nello stampo (le bravi mani da massaggiatrice non si smentiscono mai!).
Tenete da parte la pasta avanzata per le decorazioni.

Accendete il forno a 180°C.
Bucherellate con una forchetta la pasta stesa nello stampo rotondo e versate la marmellata di fichi.
Sbucciate la mela e tagliatela a pezzettini molto fini, quindi coprite tutta la superficie marmellatata (?!) di mela.
Con la pasta frolla avanzata fate delle decorazioni: per farle io ho usato uno stampo a stellina per biscotti, ma potete fare i classici riquadri con delle striscioline, delle scritte o altro.
Infornate per una mezz’oretta monitorata e… buona sostanziosa merenda!